Mammatuttamamma? Ma vaffa

Questo è uno sfogo

Lo scrivo perchè il tono sarà alquanto sarcastico, irritante e forse urterà un po’ di persone, pertanto se non avete voglia di essere investiti da una nube acida, questo post non è per voi.

Cara mammatuttamamma, con la tua vita totalmente assorbita dai figli mi ricordi la mia più grande paura di quando ero incinta: “E se mi annichilisco come “Francesca” e divento una semplice appendice di questa creatura? I bambini possono essere diabolici (l’ho visto in alcuni film dell’orrore che non posso più guardare) e magari con qualche astuzia psicologica verrò soggiogata da lui. E io? Che fine farò io? Diventerò la sua serva?“.

Spargi foto sui social, arricchite da commenti entusiasti decorati con decine di “punti esclamativi” per sottolineare la meraviglia dell’ovvio. (Wow). Ti prego. I tuoi punti esclamativi e la mitragliata di cuoricini e faccine gongolanti non è necessaria, nascondono anzi un malsano senso di distacco dalla realtà. Tutto questo entusiasmo, davvero, cara, non è opportuno. Tutte noi mamme pensiamo che i nostri cuccioli siano i più adorabili del mondo (in particolare i due bei sacchi di DNA che ho messo al mondo io)… ma in quanto mamme non siamo obbligate a schiaffarlo in faccia a tutti, tutto il giorno e per di più con mille punti esclamativi, casomai qualcuno per sbaglio non notasse una (milionesima) foto del tuo pupo.

Ma la cosa che davvero mi preoccupa è che quello che fai su Facebook è solo un ologramma di come conduci la tua esistenza, interamente incentrata sul tuo ruolo da mamma. E non dire che non è vero… se per sbaglio si incappa in uno scambio di commenti si sentiranno risposte tipo: “Un caffè tra amiche? a che ora? no, alle 16.03 mio figlio dorme. non posso disturbarlo. Se si sveglia entro le 16.22 vi raggiungo. Ma ci penso. No, non posso lasciarlo col papà. Se si sveglia che non ci sono potrebbe entrare in una crisi esistenziale e crescere turbato, diventare un delinquente. Non mi sento di rischiare per un caffè. Facciamo così, evitiamo per questa volta. Ci vediamo quando sarà maggiorenne. Ok?”.

In fin dei conti ora sono mamma. Che diritto ho di avere una vita normale, coltivare le mie amicizie, le mie passioni, il rapporto col mio compagno? COSA?! Vuole fare sesso?! ORA CHE SEI MAMMA?! ma è un egoista o cosa?! Io ora sono mamma e lui lo deve capire. Prima viene il bambino, e poi tutto il resto.

Cara mammatuttamamma. La mia opinione è che stai sbagliando alla grande. Cosa ne esce da una persona abituata ad essere il centro del mondo? Temo che grazie a te, che pensi di fare il suo bene ma sopprimi la sua indipendenza, la generazione in cui i miei figli dovranno crescere sarà una baraonda di straviziati cretini arroganti.

Grazie tante.

Iscriviti alla Newsletter di “Mammaio” e scarica subito la guida “Cose da fare e far fare”




Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi