Robottini di Natale

A me il Natale piace, non sono un Grinch.

In Inghilterra (ed io sono mezza Inglese per conto di mia mamma) come in tutti i Paesi Nordici, questa festività viene molto sentita: ci sono tradizioni che vengono vissute con cura e coinvolgimento, centinaia di canti e musiche, tutti mettono una candela davanti alla finestra (compresa mia mamma); le cucine profumano di cannella, bambini, mamme e nonne si mettono a spignattare biscotti e torte; gli alberi vengono decorati con addobbi che di anno in anno aumentano con qualche newentry e l’alberello finisce per mettere in mostra la storia della famiglia. Quello a casa dei miei genitori, per esempio, racconta il nostro Natale da quando sono nata ad ora.

Natale per me vuol dire prendersi il tempo per immergersi nella tenerezza e cercare il contatto con la parte bambina, quella che sente ancora la Magia dello Spirito Natalizio. Il mio Natale è molto lontano dall’andamento consumistico che degrada questa Santa festività (e qui devo ringraziare i miei genitori). E voglio che il Natale di Thomas e Anna abbia lo stesso dolcissimo sapore. Per questo ascolto con loro le musiche, racconto loro le favole e cerco di coinvolgerli pensando a cosa possiamo fare per far felici i nostri cari.

Ecco che abbiamo deciso di preparare per i nostri amici e famigliari un regalo speciale, un addobbo da mettere sull’albero.

Ed ecco come abbiamo fatto.

#1. Abbiamo raccolto moltissimi tappi di sughero

tappi-7

#2. e ci siamo messi a tavola con chiodini, chiodi lunghi da legno, gancetti filettati e colla a caldo

tappi-8

#3. poi abbiamo messo in moto la fantasia, tagliando i tappi e componendoli in modo da creare qualche forma

tappi-5

#4. Una volta capita che forma volevamo dare all’addobbo, abbiamo iniziato ad incollare tra loro i tappi. Una renna, per esempio. I chiodini possono diventare gli occhi e i chiodi lunghi, le corna.

tappi-9

tappi-10

#5. La Renna ha anche bisogno di gambe per correre e le facciamo con i chiodi lunghi

tappi-11

#6. Abbiamo usato due paia di pinze per piegare i chiodi e rendere la Renna più realistica e poi l’abbiamo spruzzata con una vernice dorata

tappi-2

#7. Rifiniamo con un pennarello indelebile la bocca e se vogliamo infiocchettiamo.

#8. Non dimentichiamo i gancetti!

tappi-3

tappi-4

tappi-1

Anna ci ha messo del suo passandomi tappi e chiodi da incollare… quasi sempre nel momento inopportuno.

tappi-6

Una volta finito di preparare gli addobbi per tutti, Thomas ha voluto costruire il suo personalissimo Robottone, che ha chiamato…

tappi-12

Mostro-Chef-Abbracciatutti

tappi-13

Buon divertimento!!!

 

Iscriviti alla Newsletter di “Mammaio” e scarica subito la guida “Cose da fare e far fare”




Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi