Anche per Anna è l’ora del vasino. Come l’ho capito?

I segnali che mi hanno convinta a spannolinare Anna

L’ora del vasino per la piccola Anna è arrivata. Con anticipo (prima dei due anni). Ed io non ero pronta psicologicamente, ma questo non ha importanza… se è ora, è ora. Da cosa l’ho capito? Tutta una serie di atteggiamenti e comportamenti inequivocabili… quando è ora, una mamma lo capisce.

Anna ha inizia a seguirti in bagno OGNI VOLTA che vai. E non si accontenta più di tirare giù dagli scaffali il tuo rossetto e fingere di truccarsi o srotolare la carta igienica in giro per il pavimento, o di agguantare, mentre sei distratta, lo scopino del cesso. No, ora sta in piedi davanti e te e ti fissa. Da quando cali le mutande a quando hai finito di lavarti le mani. Ti fissa… un po’ negli occhi, un po’ tra le gambe, senza il minimo imbarazzo (da parte sua).

via GIPHY

Anche ai movimenti del fratello inizia a prestare un’attenzione particolare. Quando Thomas si dirige in bagno però non è interessata tanto ad osservarlo, quando a tirarlo giù con prepotenza dalla tazza appena il poverello si accomoda, gridando “IO VUOOOI!”, e cercando convulsamente di denudarsi per poter dimostrare che ANCHE LEI sa usare il gabinetto; che nessuno possa dubitare che Thomas sappia fare una cosa che lei non sa fare. Il tutto con le lamentele del fratello che implora… “Anna, dai! Devo fare la caccaaaaaa! Lasciami!”. Giammai.

via GIPHY

Che questo comportamento sia dettato dalla sua voglia di primeggiare o dalla pulsione di copiare il fratello maggiore è incerto. L’imitazione dei più grandi è certamente fondamentale per i nati dopo, cosa che, per esempio, spinge Anna a cercare di fare cose che non spettano alla sua età. O al suo sesso. Come quando imita Thomas che fa la pipì in un angolo dietro ad una pianta e a pochi minuti di distanza trovi Anna, nuda, in piedi dietro allo stesso albero che si fa la pipì addosso mentre cerca di direzionarla in avanti con movimenti del bacino per imitare il getto del fratello, e finisce invece fradicia e dubbiosa sulla cattiva riuscita del suo tentativo.

via GIPHY

Ok Anna. Mi hai convinta. Eccoti il tuo vasino e le tue mutandine. Buona fortuna. Specialmente a me, se penso alle esperienze passate con tuo fratello.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi