I buoni propositi per il 2015 di Gnomo Thomas

mammaio_pastaVi siete impegnati a stabilire i buoni propositi per il 2015? I miei sono quelli di tutti i giorni: più tempo di qualità, più pulizia in casa… più soldi… Mi sono immaginata quali potessero essere i buoni propositi dello Gnomo… se solo potesse parlare correntemente (o scrivere) avrebbe esposto questi pensieri:

1) Quando ho finito di giocare con le mie mille macchinine, le metterò via nella scatola delle mille macchinine, incluse tutte quelle finite sotto il divano.

2) Quando non vorrò finire il biscotto, lo metterò nel piatto anzichè portarlo in giro per tutta la casa sbriciolando sui divani e nei letti. Per qualche strano motivo fa andare la mamma in bestia, e io voglio vederla sempre felice.

3) Limiterò le volte in cui dirò “ancora” quando papà mi fa saltare sul letto. Mi rendo conto che dopo 182 volte possa sembrare esagerato.

4) Imparerò a fare la cacca e la pipì nel vasino

5) Smetterò di fare i capricci quando è ora di uscire di casa perchè non posso portare in mano 3 macchinine: una nella mano desta, una a sinistra, e per la terza proprio non c’è posto! Prima o poi me ne renderò conto.

6) Amplierò i mei orizzonti culturali, guardando anche altri cartoni altre a Frozen e Cars.

7) Mi alzerò col sorriso ogni mattina, abbracciando la mamma ed essendo grato della colazione anzichè piangere e mandarla via, e poi ordinarle il biberon e berlo con aria incazzata.

8) Andrò a letto presto

9) Non userò mai più i pastelli a cera sui muri. Per quelli c’è l’album sul tavolo

10) Non farò andare le macchinine con le ruote sui muri. Per quelle c’è il pavimento

11) Non spiattellerò il pongo sui muri. Per quello c’è il tavolo.

12) Mi tratterrò dal raccogliere briciole e mangiarle dai marciapiedi e dai pavimenti di bar e supermercati. Ho sentito dire che è poco igienico.

13) Quando papà e mamma arrivano dalla nonna per prendermi, cercherò di celare la mia netta preferenza per papà, concedendo anche un “Ciao mamma” e dandole almeno una pacca sulla spalla.

14) Quando sono seduto a tavola al mio posto accanto a papà, smetterò di chiedere di default l’acqua, il pane, l’olio e il sale alla mamma. Noto che le mette male attraversare il tavolo per accontentarmi, ed in fin dei conti suppongo che anche papà sia in grado.

15) Prometto di tenermi le calze ai piedi almeno nei mesi invernali. Devo arrivare a capire che togliere le calze coi gommini, correre sul marmo e poi precipitarmi dalla mamma per dichiarare: “Mamma, fredoooo” non suscita la compassione che mi aspetto perchè è una cosa stupida da fare in partenza.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi